rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca Seregno

Da ristorante a discoteca abusiva: 500 ragazzi ammassati in pochi metri

Intervento di carabinieri, polizia locale, vigili del fuoco e funzionari della Siae: sanzioni per migliaia di euro

I carabinieri in abiti borghesi, un ragazzo e una ragazza giovanissimi, sono entrati nel ristorante e mimetizzati tra i giovani, hanno fotografato la situazione generale e permesso ai colleghi di intervenire in modo sicuro. La scena che si sono trovati davanti è stata quella di un locale stracolmo, una vera e propria discoteca abusiva. 

Al loro arrivo, i militari dell’Arma e gli agenti della polizia locale hanno trovato 482 ragazzi identificati all’interno di una sala di poco più di 100 metri quadrati. All’ingresso un gazebo con due buttafuori e una cinquantina di ragazzi in fila sotto la pioggia in attesa di pagare i 12 euro previsti per poter entrare. La serata era stata organizzata con il classico tam tam sui social con ingresso tramite liste di prenotazione riservate, anche se questo non ha comunque impedito ai due militari sotto copertura di introdursi all’interno e riprendere quello che stava avvenendo davanti ai loro occhi.

I controlli: alcol a minorenni 

Il controllo ha visto l’impiego di 12 carabinieri della Compagnia di Seregno, 4 agenti della polizia locale, 2 unità della squadra di polizia giudiziaria dei vigili del fuoco di Monza, 2 funzionari della Siae di Milano.

Al termine dell’accertamento sono state riscontrate numerose violazioni amministrative pari a sanzioni di migliaia di euro.

Le violazioni hanno riguardato, oltre che l’incompatibilità tra l’attività dichiarata e quella riscontrata, anche numerose mancanze nel sistema antincendio e la sicurezza sui luoghi di lavoro. Inoltre il personale della Siae - che ha agito anche per conto dell’agenzia delle entrate - ha riscontrato il mancato rilascio della licenza di utilizzo del repertorio. Irregolare anche il gazebo all’esterno che occupava illecitamente il suolo pubblico.

Nel locale al tavolo dove erano presenti anche dei minorenni (sopra i 16 anni) veniva stato servito alcol e quindi il titolare verrà sanzionato amministrativamente anche per questo. 

Infine, fuori dal ristorante-discoteca è stato denunciato per guida in stato d’ebbrezza un 21enne comasco che, al momento del controllo, ha provato ad allontanarsi e, salito in macchina, è uscito dal parcheggio in maniera molto incerta, rischiando di investire tre carabinieri in abiti civili che erano lì accanto. Fermato, il giovane è sembrato subito ubriaco, dicendo parole biascicate: stava a malapena in piedi. Invitato a sottoporsi al test dell’etilometro, è stato trovato con un tasso di alcol di circa 2 g/L. È stato denunciato all’autorità giudiziaria e gli è stata ritirata la patente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da ristorante a discoteca abusiva: 500 ragazzi ammassati in pochi metri

MonzaToday è in caricamento