Selfie davanti ai carabinieri con il dito medio alzato: ragazzo 16enne denunciato (e multato)

È sucesso in Brianza, il giovane rischia una multa fino a 5mila euro

La foto

Probabilmente neanche lo sapeva ma da aprile scorso i carabinieri lo tenevano d'occhio per controllare se dopo la denuncia avesse cambiato atteggiamento. Così, quando ha pubblicato quella foto - con tanto di commento sarcastico - ha finito per mettersi nei guai da solo, di nuovo. 

Un ragazzo di sedici anni, uno studente della Brianza, è stato indagato dai carabinieri di Desio per il reato di "vilipendio alle forze armate". Il giovane era già finito in caserma il mese scorso quando era stato denunciato - insieme a due amici - per rapina e atti di bullismo nei confronti di un altro minorenne, picchiato e derubato del portafogli. 

Al momento dell'identificazione, i militari avevano annotato tutti i suoi dati personali, tra cui il numero di cellulare. Nei giorni scorsi, proprio sul profilo WhatsApp associato a quel numero è comparsa una "foto profilo" del 16enne - ripreso in volto e riconoscibile - abbastanza eloquente: lui in posa con il dito medio alzato davanti a un'auto dei carabinieri, con almeno un militare all'interno. A completare l'immagine la didascalia: "Ci mancavano solo i carabinieri ahahahah". 

Lo studente, chiamato nuovamente in caserma, è stato denunciato e rischia una multa da mille a cinquemila euro. 

dito medio carabinieri-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento