Emergenza Coronavirus, 50mila euro per la terapia intensiva del San Gerardo

Stanziati grazie alla Fondazione Monza Brianza contributi per 105mila euro per sostenere le prime cinque non profit in queste settimane impegnate in prima linea e all’ospedale San Gerardo di Monza

Oltre centomila euro per sostenere la terapia intensiva dell’ospedale San Gerardo di Monza e le associazioni che stanno fronteggiando in prima linea l’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19. La Fondazione della Comunità Monza e Brianza ha stanziato i primi contributi grazie al Fondo Emergenza Coronavirus MB: le donazioni saranno destinate alle prime cinque non profit in queste settimane impegnate in prima linea e all’ospedale San Gerardo di Monza.

Attraverso le donazioni pervenute, e in collaborazione con la raccolta promossa dalla onlus Brianza per il Cuore, la Fondazione della Comunità di Monza e Brianza ha destinato 50mila euro a sostegno del reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Gerardo di Monza. Con 20mila euro il Comitato si prepara a comprare dispositivi di protezione individuale (dpi) per i soccorritori e per i pazienti: 50 scatole di guanti monouso, 1500 mascherine chirurgiche, 500 mascherine ffp2 e 200 ffp3, 100 camici, 100 calzari e 100 cuffie, 30 occhiali, 200 federe e, ancora, materiali sanificanti. Gli stessi presidi sanitari saranno utilizzati anche per le attività di consegna della spesa e dei medicinali. Previsto anche il sostegno economico del personale in servizio, anche nuovo, appositamente coinvolto per incrementare gli equipaggi.

Dispositivi di protezione individuale (mascherine chirurgiche filtranti, guanti, camici emo-idrorepellenti, occhiali protettivi, gel disinfettanti a base alcoolica, termometri infrarossi e timpanici) e prodotti specifici per la disinfezione a bordo dei mezzi in arrivo anche per Seregno Soccorso, operativa h24 con i suoi 12 dipendenti e 150 volontari oltre che per fronteggiare l’emergenza, anche per continuare a garantire servizi ordinari di assistenza: 12 mila gli euro stanziati.

A Giussano con 10mila euro l’associazione si prepara all’acquisto di dpi ma, soprattutto, di sei tonnellate di generi alimentari a lunga e media conservazione da distribuire a oltre 200 famiglie fragili per il Banco di Solidarietà Madre Teresa che opera a Giussano, Carate Brianza, Verano Brianza, Seregno, Inverigo, Mariano Comense, Lissone e Triuggio.

Con 3mila euro l’associazione ha deciso di acquistare 20 tablet per il sostegno scolastico a distanza di alcuni ragazzi a rischio dispersione e privi di adeguata strumentazione per svolgere attività di studio da remoto (Associazione Antonia Vita – Carrobiolo).

Con 10mila euro il Consorzio Comunità Brianza potrà sostenere le spese per l’acquisto di oltre 10.000 dpi (mascherine, guanti in vinile, calzari, occhiali, cuffie e tute) da fornire agli operatori che lavorano nei servizi residenziali di accoglienza (housing sociale, alloggi per minori, centri di accoglienza per stranieri). Ha attivato, inoltre, un servizio di sostegno psicologico per garantire continuità di terapia per le situazioni di maggior fragilità - adolescenti che presentano sia disturbi dell’alimentazione sia disturbi di personalità e genitori in difficoltà nella gestione dei figli a rischio di isolamento sociale.

Come nasce il Fondo Emergenza Monza e Brianza

Esattamente una settimana fa, venerdì 13 marzo, la Fondazione ha attivato il Fondo Emergenza Coronavirus MB, dedicato alle emergenze in ambito sociale gestite dalle non profit del territorio: grazie alla collaborazione di Fondazione Cariplo e alla prima donazione di Fondazione Peppino Vismara, il fondo ha potuto contare su una dotazione pari a 200.000 euro. 


Fondo Emergenza Coronavirus MB: cosa sostiene. Il fondo raccoglie donazioni da destinare agli enti non profit impegnati nell’affrontare le straordinarie esigenze della popolazione e, in particolare, delle persone più fragili, in questo periodo ancora più bisognose di assistenza. Acquisto di dispositivi di protezione personale, potenziamento dei servizi domiciliari per gli anziani, come la consegna di pasti e medicinali, assistenza alle persone con disabilità: ecco alcuni esempi delle iniziative che, concretamente, vengono sostenute. Le richieste da parte delle non profit del territorio continuano ad arrivare: ora più che mai un contributo da parte di ognuno di noi può davvero fare la differenza.

Come donare

È possibile contribuire al Fondo con una donazione attraverso:

Le donazioni alla Fondazione permettono di usufruire delle agevolazioni fiscali per le Onlus, previste dalle norme vigenti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Valassina, pirata della strada travolge coppia in moto: un morto e un ferito

  • Tragedia a Lazzate, uomo trovato cadavere in via Enrico Fermi: indagano i carabinieri

  • Le meraviglie di Monza celebrate in televisione, in città le riprese della Rai

  • Guida ubriaco e travolge moto uccidendo donna poi abbandona auto: arrestato 30enne

  • Ombrelli sopra il centro di Monza, ecco perchè la città si è coperta di verde

  • Ubriaco travolge coppia in moto sulla Valassina poi scappa: morta donna monzese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento