Espulsa dall'Italia, rientra illegalmente: trovata dai carabinieri a Monza e arrestata

È successo nella giornata di martedì 25 settembre, nei guai una donna ucraina

Immagine repertorio

Nel giugno 2016 era stata espulsa dall'Italia e accompagnata al confine. Non avrebbe potuto rientrare, ma nella mattinata di martedì 25 settembre è stata sorpresa dai carabinieri a Monza e per lei sono scattate le manette con l'accusa di reingresso illegale sul territorio nazionale. Nei guai una cittadina ucraina di 41 anni. I fatto è stato reso noto dai militari del gruppo Monza.

Tutto è iniziato con un controllo. Al termine degli accertamenti è emerso che la 41enne era stata espulsa dall’Italia con accompagnamento alla frontiera nel giugno 2016, a seguito di decreto firmato dal questore. 

Per lui sono scattate le manette. Nelle prossime ore sarà giudicata per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento