Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

"Vieni con noi", fermano donna in auto poi la colpiscono con pugno al volto

L'aggressione verbale e la violenza, in strada. Di notte. L'appello per rintracciare testimoni

Il rumore sordo, improvviso, mentre l'auto viaggia. Il dubbio di aver urtato qualcosa e l'incertezza se fermarsi o no per controllare. La strada è abbastanza illuminata e lungo la strada provinciale 527 Bustese, all'altezza del centro commerciale Rondò dei Pini, tra Monza e Muggiò, c'è un discreto via vai di vetture. Così l'auto accosta e la donna - una 52enne brianzola che a mezzanotte e mezza di sabato 2 ottobre stava rincasando da sola dopo aver terminato il turno di lavoro - scende.

La paura e le botte

"Credeva di aver bucato una gomma" racconta Pamela, la figlia, che ha denunciato sui social l'accaduto e rivolto un appello per rintracciare testimoni. E invece subito dopo la signora si è resa conto che la sua auto era a posto ma davanti a lei si era fermata una seconda vettura da cui erano scesi tre uomini che l'hanno accerchiata e le si sono parati davanti. E ha temuto di essere caduta vittima della "truffa dello specchietto". Ma in realtà è successo di peggio. Attimi che ricorda a fatica, scanditi dalla paura. "Devi venire con noi, seguici" si è sentita dire. E di fronte a un suo rifiuto poi qualcuno l'ha colpita al volto. Un pugno sull'occhio o forse uno schiaffo. "Ha sentito male e non sa in verità come l'hanno aggredita perchè è successo tutto in fretta. Lei è risalita in macchina e si è toccata il viso: aveva un taglio e usciva sangue".

FOTO - Il taglio sull'occhio della vittima

pam napoli pugno-2

A quel punto la signora ha guidato fino a Cesano Maderno e si è recata direttamente alla tenenza dei Carabinieri per sporgere denuncia. Pochi e confusi i ricordi di quei terribili attimi. "Ha saputo dire che era una vettura chiara" aggiunge Pamela.

Ora la ragazza cerca testimoni per far luce su quanto accaduto nell'eventualità che qualcuno, transitando nel tratto nella tarda serata tra sabato 2 e domenica 3 ottobre, abbia notato qualcosa. "E' un episodio che mi ha lasciato veramente tantissima rabbia e vorrei capire se è capitato ad altre donne. Soprattutto per evitare che succeda ancora" ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vieni con noi", fermano donna in auto poi la colpiscono con pugno al volto

MonzaToday è in caricamento