Tenuta "prigioniera" e stuprata per una notte, scappa e denuncia: arrestato 35enne

Arrestato un uomo di 35 anni ad Agrate Brianza su esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere

Una serata trascorsa con gli amici in un locale, il gruppo che si sposta per continuare la "festa" in un'abitazione e poi, tra le mura di casa, mentre tutti dormivano, l'incubo. Lì infatti è stata segregata nell'abitazione, costretta a rimanere con le minacce e violentata. Poi, per fortuna, ha trovato il coraggio di allontanarsi, approfittando di un momento di distrazione del proprio aguzzino, e di denunciare.

È stato così che martedì, a distanza di cinque mesi dallo stupro - avvenuto a febbraio -, un uomo di trentacinque anni pregiudicato e di origine marocchina è stato arrestato in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Procura di Monza per i reati di sequestro di persona e violenza sessuale.

La serata in un locale e la violenza

La sera dell'orrore, la vittima - una connazionale e coetanea dell'uomo - era uscita in compagnia di alcuni amici e, grazie ad alcune conoscenze in comune, in un locale di Agrate Brianza aveva incontrato il 35enne.

La compagnia si era poi trasferita in un appartamento di Vimodrone dove la serata era proseguita: mentre tutti gli amici dormivano però il 35enne aveva approfittato della situazione e aveva costretto la donna a consumare due rapporti sessuali contro la sua volontà. 

La mattina successiva, dopo aver salutato gli amici, avrebbe segregato la vittima in casa, tenendola prigioniera. È stato proprio approfittando di un momento di distrazione del proprio aguzzino che la vittima era riuscita a scappare e ad allontanarsi dalla casa. Una volta libera poi si era subito recata dai carabinieri della stazione di Vimodrone a cui aveva raccontato tutto quello che era successo nelle ore precedenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immediatamente sono iniziate le indagini che hanno portato all'identificazione del 35enne, formalmente residente a Capriate San Gervasio, nella Bergamasca. L'uomo è stato raggiunto martedì dai carabinieri in un locale di Agrate Brianza e portato in carcere a Monza in esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Coronavirus, impennata di contagi in un giorno in Brianza: i numeri a Monza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento