Cronaca

Pugni in faccia per derubare 85enne e altre 4 donne rapinate in strada: fermati tre uomini

Almeno cinque le vittime tra Seveso e Barlassina, in Brianza. Al termine delle indagini i carabinieri hanno denunciato tre uomini

Immagine di repertorio

Avvicinate, minacciate, in alcuni casi aggredite e rapinate in strada mentre camminavano da sole. Sono almeno cinque le donne che sono state vittime di tre rapinatori seriali in azione in Brianza. E una di loro, la prima - una pensionata di 85 anni di età - è stata colpita con pugni al volto fino a cadere a terra per essere derubata della borsa che aveva con sé ed è finita in ospedale.

Cinque rapine in poche settimane

Gli episodi - tutti avvenuti nell'arco di alcune settimane nel mese di marzo - si sono verificati tra Seveso e Barlassina. Alle signore - che hanno tra i 57 e gli 85 anni d'età - sono state portate via le borse con gli effetti personali e il portafogli. E proprio il bottino con alcuni di questi effetti personali, tra cui le chiavi dell'autovettura, ha permesso di ricondurre al presunto responsabile delle rapine che è stato sorpreso dai carabinieri ancora in possesso delle chiavi del mezzo e dei documenti di due delle vittime. E ha ammesso le proprie responsabilità.

Prima è toccato alla pensionata 85enne brianzola, aggredita in strada mentre camminava sola in via Trieste alle 18 dello scorso 2 marzo. Colpita con diversi pugni al viso fino a cadere a terra, la donna è stata poi accompagnata in ospedale a Carate Brianza dove è stata medicata e dimessa per lievi contusioni. Poi lo scorso 7 marzo a farne le spese era stata una 59enne in via Tommaseo sempre a Seveso pochi minuti prima delle 20. Nello stesso punto i rapinatori erano tornati a colpire anche il 19 marzo, poco prima delle 22 ed era rimasta vittima della rapina una 57enne. Il giorno prima invece un'altra aggressione con furto si era registrata a Barlassina, alle 21.30, in corso Marconi. Tutte - come reso noto - sono state assalite mentre camminavano a piedi lungo la strada.

IMG-20210329-WA0001-2

Le indagini

Subito sono scattate le indagini dei carabinieri della compagnia di Seregno. Grazie alle testimonianze, ad appostamenti in borghese e servizi di controllo e alle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza, i militari hanno individuato e fermato un uomo di 39 anni, cittadino marocchino, con precedenti per rapina. L'intervento degli uomini dell'Arma è avvenuto lo scorso 22 marzo, in via Trento a Barlassina. Forse proprio prima che tornasse a colpire.

L'uomo è stato trovato ancora in possesso della borsa, delle chiavi dell'autovettura e dei documenti appartenenti a due delle vittime. Una volta condotto in caserma il 38enne ha ammesso di essere l’autore di una rapina e di un furto con strappo avvenuti a metà marzo. Insieme al 39enne sono poi finiti nei guai anche altri due complici: si tratta di due cittadini marocchini di 32 e 43 anni, anche loro con precedenti. Per tutti è scattata una denuncia per i reati di furto con strappo e rapina aggravata in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugni in faccia per derubare 85enne e altre 4 donne rapinate in strada: fermati tre uomini

MonzaToday è in caricamento