Dormitorio abusivo per stranieri scoperto in un appartamento

All'alba di lunedì mattina la polizia locale e i carabinieri sono intervenuti in via I maggio a Ceriano Laghetto dopo diverse segnalazioni di cittadini: scoperto un "ostello" abusivo e due clandestini

Il blitz della polizia locale all'alba di lunedì

Nessun contratto di locazione e cifre da capogiro per avere un posto letto con un materasso a terra, ammassati gli uni agli altri.

E' questa la realtà che le forze dell'ordine hanno portato alla luce a Ceriano Laghetto in un appartamento affacciato su un cortile di via I Maggio.

All'alba di lunedì la polizia locale in collaborazione con i carabinieri ha effettuato un blitz nell'abitazione dove diversi cittadini da più tempo avevano segnalato un via vai di stranieri, sospettando ci fosse un dormitorio abusivo.

Lunedì mattina per verificare quanto accadesse nei locali le forze dell'ordine hanno effettuato un sopralluogo e dei controlli: qui hanno trovato quattro uomini di origine pakistana, due dei quali senza permesso di soggiorno. Nell'appartamento sono stati scoperti sette posti letto che venivano usati a rotazione da diversi ospiti per periodi limitati senza che non fosse stata effettuata nessuna registrazione e che venissero rispettate le condizioni igienico sanitarie necessarie.

L'appartamento risulta di proprietà di un altro pakistano domiciliato a Bregnano. I due connazionali con permesso di soggiorno sono stati invitati a regolarizzare la loro posizione insieme al proprietario dell’immobile, mentre per i due immigrati clandestini si è proceduto con il fotosegnalamento e l'accompagnamento presso l’Ufficio Immigrazioni della Questura di Milano.

Per il proprietario dell'appartamento è scattata anche una multa di mille euro per la mancata comunicazione all’Autorità di Pubblica Sicurezza dei dati delle persone presenti nei locali.

“E' anche con operazioni come queste che si combatte contro il degrado e per la sicurezza del territorio, che inizia proprio dall'avere conoscenza delle presenze e dalla verifica dei loro requisiti di regolarità” ha commentato il sindaco Dante Cattaneo. “Ringrazio la Polizia locale, i Carabinieri e tutte le persone di Ceriano che, avendo a cuore il proprio paese, di fronte a situazioni sospette o palesemente irregolari, non si voltano dall'altra parte, ma segnalano agli uffici preposti”.

blitz151-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento