Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Muggiò

Harry, il cane-carabiniere fiuta mezzo chilo di droga in cucina: arrestato 30enne

L'uomo, sottoposto agli arresti domiciliari, è stato sorpreso con 420 grammi di marijuana nascosti in un vano ricavato tra i mobili della cucina

Un vano ricavato tra il forno e il lavello, un nascondiglio quasi perfetto. Tra i mobili della cucina. 

E dentro, in quel pertugio, in un sacco nero come tanti, quasi mezzo chilo di marijuana. A scovare la sostanza stupefacente nei giorni scorsi, a Muggiò, è stato Harry, il cane-carabiniere con il fiuto anti-droga. L'unità cinofila dei carabinieri è stata fondamentale per rinvenire la marijuana nell'abitazione brianzola dove risiede un 30enne di origini ecuadoregne, già sottoposto agli arresti domiciliari.

Il forte odore di droga e i controlli

Più volte, in occasione dei frequenti controlli a cui il 30enne - già destinatario della misura della detenzione domiciliare - era sottoposto, i carabinieri della compagnia di Desio avevano percepito nell'abitazione uno strano odore. Ma mai era stata riscontrata attività di spaccio in flagranza o rinvenute tracce di stupefacente nonostante i sospetti che l'uomo potesse portare avanti una attività di vendita di droga nell'appartamento.

A fiutare nel posto giusto poi ci ha pensato Harry. Insieme al sacco nero con la droga sono stati rinvenuti un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento della sostanza. Per il 30enne sono scattate le manette: dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Harry, il cane-carabiniere fiuta mezzo chilo di droga in cucina: arrestato 30enne

MonzaToday è in caricamento