Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Usmate Velate / Via Roma

Scoperto laboratorio per raffinare la droga: tre arresti

Il locale era dentro un deposito di acque minerali a Usmate Velate. Gli arrestati avevano realizzato un vero laboratorio di raffineria

Raffinavano cocaina e altre droghe all'interno di un deposito di acque minerali. Ma i carabinieri di Vimercate li hanno scoperti e arrestati. Il locale adibito a raffineria era stato creato al piano rialzato di uno stabile industriale di proprietà di uno dei tre arrestati, monitorato da un sistema di videosorveglianza che consentiva di individuare movimenti all'esterno.

Gli arrestati sono Guglielmo B., 47enne residente a Besana Brianza, con molti precedenti penali e sospettato di essere il capo; Luigi V., 40enne residente anch'egli a Besana Brianza e con precedenti; Corrado A., monzese di nascita ma residente a Osnago, 49enne, che aveva la disponibilità dell'edificio. I tre erano in possesso di una pistola calibro 7,65 con caricatore inserito e colpo in canna.

All'interno del locale sono stati sequestrati un chilo di cocaina (nascosta dentro un estintore modificato), 770 grammi di hashish, alcune quantità di ecstasy e marijuana, 500 grammi di sostanze per il taglio della droga, una pressa per confezionare le sostanze in "panetti", 4 bilancini di precisione, 40 proiettili calibro 7,65 e un'altra pistola.

I tre sono stati portati nel carcere di Monza. Rispondono di produzione, traffico, detenzione e spaccio di droga, nonché di detenzione illegale di arma da guerra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto laboratorio per raffinare la droga: tre arresti

MonzaToday è in caricamento