Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Muggiò

Snello e tecnologico, a Muggiò debutta il drone della polizia locale

Pegaso, il nuovo vigile elettronico, può arrivare fino a un’altezza di 80 metri

Un «agente» con le ali, capace di sorvegliare la città da decine di metri di altezza. L’alta tecnologia si allea con la sicurezza. Succede a Muggiò, dove è entrato in servizio un drone.

Il comandante della polizia locale, Marco Beccalli, e i suoi uomini, gli hanno anche trovato un nome: si chiamerà Pegaso, proprio come i mitici cavalli alati. Tante le mansioni che l’agente hi tech dovrà affrontare: la sorveglianza in luoghi nascosti e inaccessibili del territorio, dove un vigile umano non potrebbe arrivare se non con grande difficoltà. In particolare il drone volteggerà sulla porzione di Parco Grugnotorto che insiste su Muggiò, ma anche nell’ampia porzione periferica al confine con Cinisello Balsamo, da sempre terra di nessuno.

Pegaso è anche un agente snello: pesa appena 300 grammi e può arrivare fino a un’altezza di 80 metri. Potrà essere guidato dal basso, anche da un ipad o da un computer. Curiosità: è costato poco più di 1200 euro, cifra che verrà coperta dagli introiti relativi alle multe comminate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Snello e tecnologico, a Muggiò debutta il drone della polizia locale

MonzaToday è in caricamento