Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Canile pieno: dall'Enpa la richiesta di adozioni del cuore

Oltre una cinquantina i cani accolti nel rifugio e in attesa di adozione. A dicembre il canile era quasi vuoto

Rifugio (quasi) full: dall’Enpa di Monza la richiesta di adozioni, soprattutto del cuore. Di cani - in particolare anziani o con qualche problema di salute - che hanno perso, per diversi motivi, la loro famiglia e che adesso si ritrovano dietro alle sbarre di un box.

“Sono oltre cinquanta i cani che attualmente sono ospitati nel rifugio di Monza - spiega Giorgio Riva, presidente dell’Ente nazionale protezione animali di Monza -. Stiamo accogliendo decine di cani che i proprietari non  possono più tenere. Frutto di adozioni fatte con leggerezza nel corso del lockdown. E le richieste continuano a pervenire”.

E mentre a dicembre 2020 i box del canile erano pressoché vuoti, con al massimo una decine di cani, quelli più difficili da far adottare soprattutto per problemi gestionali, adesso la situazione è sensibilmente peggiorata. In otto mesi i cani sono quasi quintuplicati. Con domande di proprietari che vogliono cedere il loro cane in aumento, e le richieste di adozione che non sono altrettanto numerose.

Un’estate davvero difficile per i volontari dell’Enpa di Monza. Tante le storie di cani, di ogni razza e di ogni età, che arrivano al rifugio di via San Damiano.

Accanto alle adozioni fatte con leggerezza nel corso di questo ultimo anno e mezzo, ci sono anche storie di cani che arrivano dal Sud strappati ai maltrattamenti o al randagismo che sperano di trovare una vita migliore qui in Brianza.

Come la piccola Repubblica. Una giovane meticcia di color miele che arriva dalla Calabria. Una randagia che era stata recuperata in strada e affidata a un ragazzo con disabilità psicologica. Purtroppo il giovane dopo poco si è stancato della sua amica a quattro zampe e l’ha reclusa sul balcone.

Provvidenziale l’intervento dei volontari dell’Enpa del luogo che l’hanno recuperata. Poi il trasferimento a Monza, alla ricerca di una nuova famiglia. Una famiglia speciale per Repubblica che ha una seria patologia oculare che potrebbe anche portarla alla cecità. Ma come assicurano i volontari dell’Enpa: “Repubblica è una cagnolina dolcissima e affettuosa, che certamente porterà grande amore nella famiglia che deciderà di accoglierla nella sua casa”.

Giorgio Riva ribadisce l’importanza di un’adozione fatta con la testa e con il cuore. “I cani che i proprietari portano in canile non sono cani che sono stati fatti adottare da Enpa - precisa -. Purtroppo sono cani adottati dall’emozione e dalla leggerezza del momento, da immagini viste sui social. Poi, quando ormai si ritorna alla normalità o bisogna partire per le vacanze, o ritornare al lavoro in presenza il cane diventa un problema. Queste sono spesso le scuse con le quali i proprietari ci hanno ceduto il loro animale”.

L’Enpa di Monza garantisce un percorso di adozione consapevole per il benessere del cane, garantendo un aiuto alla famiglia in tutte le fase pre e post affido.

Per chi desidera adottare Repubblica o qualche altro cane ospitato nel rifugio dell’Enpa è possibile inviare un’email canile@enpamonza.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canile pieno: dall'Enpa la richiesta di adozioni del cuore

MonzaToday è in caricamento