Cronaca

Feste al capolinea: ecco dove portare gli alberi di Natale naturali

Il rifugio dell'Enpa di Monza apre le porte anche agli abeti. Le feste di Natale stanno per finire e chi ha scelto di addobbare un albero vero, adesso lo può donare al canile. La piante arricchiranno l'Oasi di biodiversità allestita nella struttura di via San Damiano

Le feste stanno per finire: è tempo di riportare in cantina addobbi, luci, statuine e festoni. Ma se avete acquistato un albero di Natale naturale allora portatelo in canile.

Questo l’appello che lancia l’Enpa di Monza e Brianza a chi, per queste feste, ha scelto di addobbare la casa o il giardino con un abete vero.
Una proposta di riciclo solidale quella lanciata dalla sezione monzese dell’Ente nazionale protezione animali: gli alberi potranno essere consegnati al rifugio di via San Damiano 21 tutti i pomeriggi, dalle 14.30 alle 17.30 (per informazioni telefonare allo 039.835623).

Gli alberi verranno piantati nell’oasi di biodiversità, infoltendo e arricchendo il bosco accanto al rifugio.

Gli italiani, comunque, per le feste di Natale continuano a preferire l’abete sintetico a quello naturale, anche se rispetto al passato la scelta “green” è in aumento. “Un albero vero può essere reimpiantato nel proprio giardino, purché abbia un apparato radicale integro, e purché durante le feste gli siano riservate le cure di cui ha bisogno, ad esempio mantenuto umido il terreno per non farlo seccare – spiegano dall’Enpa -. Ovviamente questi abeti dovranno provenire esclusivamente da vivai specializzati e non prelevati in natura. Alla fine delle feste per chi non ha la possibilità di reimpiantarlo può portarlo direttamente al rifugio dell'Enpa di Monza: ci penseremo noi, arricchendo in questo modo l’oasi di biodiversità”.

Gli alberi di Natale sintetici, invece, finiscono direttamente nel bidone dell'indifferenziata. “Per un albero di Natale di plastica di medie dimensioni occorrono 20 kg di petrolio e 23 kg di CO2 emessa nell’atmosfera – precisano dall’Enpa - Come se non bastasse, è bene ricordare che non può essere riciclato nella plastica ma finisce nella raccolta indifferenziata”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Feste al capolinea: ecco dove portare gli alberi di Natale naturali

MonzaToday è in caricamento