Via i procioni dal Parco Nord, la giunta regionale finanzia l'eradicazione

Lo stabilisce una delibera della giunta regionale che finanzia l'eradicazione degli orsetti lavatori dall'area verde. La decisione a pochi giorni di distanza dall'approvazione della legge sull'eradicazione delle nutrie

Un procione

Via i procioni dal Parco Adda Nord. A stabilire l’eradicazione degli animaletti dall’area verde che tocca anche il territorio brianzolo è stata una delibera della giunta regionale guidata da Roberto Maroni.

E’ stata così sancita, dopo che già il consiglio regionale qualche giorno fa ha approvato una legge sull’eradicazione delle nutrie, la partecipazione dell’ente all'accordo a titolo sperimentale che investe 50mila euro nel triennio 2014-2016 per l’obiettivo.

La delibera di giunta segue le indicazioni tracciate in seguito a una decisione del consiglio di gestione del Parco risalente all'anno passato. Il “Procyon lotor” meglio conosciuto come orsetto lavatore, specie riconosciuta "pericolosa" dal ministero dal 1996, sembra essere quindi radicato nell’area del Parco.

Tra le minacce che l’animale rappresenta c’è un potenziale danno per le attività agricole e per le altre specie. Il procione sarebbe da eradicare dal Parco Adda Nord perché "potenziale vettore di un virus della rabbia, di maggiore virulenza rispetto a quello veicolato dalla volpe” si specifica nel testo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento