Sessanta minuti per uscire da una stanza, a Monza arriva la prima "Escape Room"

Una novità per il capoluogo brianzolo. La prima Escape Room a Monza grazie al progetto di Carmelo Cimino. Di cosa si tratta

La prima Escape Room a Monza

Sessanta minuti a disposizione per uscire da una stanza, risolvere enigmi e rebus, fare gioco di squadra e trovare la soluzione per liberarsi. Lucidità, astuzia, logica e sangue freddo per una sfida da affrontare in gruppo per sfidare i propri limiti e mettersi alla prova. La prima Escape Room sbarca a Monza ed è pronta a coinvolgere i giocatori in un'esperienza unica. In via Borgazzi 17 è arrivata The Mentalist Room, la prima la prima "Stanza degli Enigmi" di Monza.

"Il gioco consiste nell'entrare in una stanza, trovare il modo di uscirne e raggiungere gli obiettivi dati in soli sessanta minuti di tempo" spiegano gli organizzatori. Ogni stanza ha un tema specifico, con una ambientazione peculiare e una storia, che sarà raccontata ai giocatori da un master che accompagnerà i partecipanti nel percorso e che, oltre il muro, li seguirà nei loro movimenti attraverso alcune telecamere e un microfono tramite il quale potranno comunicare eventuali esigenze, interrompere il gioco o chiedere un aiuto. 

I giocatori a Monza si potranno immergere nelle atmosfere del film di Francis Ford Coppola Il Padrino e fare un salto indietro nel tempo nella New York del 1945 per mettere il naso negli "sporchi" affari dei Corleone. La stanza da dove i partecipanti dovranno riuscire a uscire è l'ufficio del Boss e qui, dopo essersi intrufolati di soppiatto, avranno a disposizione solo un'ora di tempo per trovare i documenti e gli indizi che conducono ai loschi affari del capo e uscire senza lasciare traccia del loro passaggio. Attraverso rebus, tranelli, scrigni da aprire, enigmi e astuzie i partecipanti dovranno riuscire a "salvarsi la pelle" in una corsa contro il tempo per uscire dalla stanza da vincitori mettendo in campo solo la logica e le proprie abilità mentali.

"Ho scelto di portare a Monza il progetto perchè l'iniziativa ha trovato enorme successo a Milano e nelle varie città in cui è stata proposta e qui ancora non era presente nulla di simile" racconta a MonzaToday Carmelo Cimino, 29 anni, che si è occupato della progettazione e della realizzazione di The Mentalist Room. Nato a Vittoria, in provincia di Ragusa, in Sicilia, Carmelo vive a Paderno Dugnano e dopo aver collaborato con alcuni amici al progetto di una Escape Room a Milano ha deciso di iniziare l'avventura con The Mentalist Room a Monza, occupandosi, grazie a un passato da artigiano delle scenografie, anche della realizzazione degli "ambienti" delle stanze curandoli al meglio per regalare ai visitatori una location davvero suggestiva. Al momento nel locale è presente soltanto una stanza e un'ambientazione ma presto altre Escape Room e altri enigmi da risolvere arriveranno a Monza.

The Mentalist Room è ufficialmente aperta e accessibile da circa una decina di giorni e diversi gruppi si sono già cimentati nel gioco. Si può partecipare con una squadra da un minimo di due a un massimo di sei persone e si ha un'ora a disposizione per riuscire a risolvere tutti gli enigmi e trovare la soluzione per uscire dalla stanza ricorrendo alla logica e all'astuzia. Non servono conoscenze pregresse o competenze specifiche e c'è solo un'unica regola: non rompere e danneggiare nulla per evadere dalla stanza perchè, come ricordano gli organizzatori, "non serve forza ma solo intuizione e abilità". 

Per le prenotazioni e le informazioni su orari, prezzi e regole il sito ufficiale The Mentalist Room

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Zona rossa, ecco l'elenco delle attività e dei negozi aperti e quelli chiusi in Lombardia

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

Torna su
MonzaToday è in caricamento