Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Trento E Trieste

Precipita nel vuoto per cento metri: morto un escursionista brianzolo

L’incidente è avvenuto domenica sera sul monte Legnone, nel lecchese. L’uomo è stato trovato dopo alcune ore di ricerche, ma era già morto

E’ precipitato per oltre cento metri. Un volo nel vuoto, tremendo, che lo ha “nascosto” ad amici e soccorritori e che non gli ha lasciato scampo. 

Un escursionista brianzolo di cinquantacinque anni è morto domenica sera sul versante della Valvarrone del monte Legnone, nel lecchese. L'uomo, secondo una prima ricostruzione, si era incamminato con una comitiva ed era stato dato per disperso dal tardo pomeriggio di domenica, quando gli amici avevano perso le sue tracce. 

Il gruppo di ragazzi, tutti brianzoli, era partito al mattino per una passeggiata nella zona del rifugio Griera, dove i gestori avevano visto passare gli escursionisti. La comitiva era poi ridiscesa verso Pagnona, percorrendo la strada militare.

La vittima, però, per cause ancora da chiarire, si sarebbe staccata dal gruppo, seguendo un altro sentiero. Lì, sarebbe precipitata nel vuoto, trovando la morte

Le squadre dei soccorritori - una quindicina di persone tra uomini del soccorso alpino e vigili del fuoco - hanno risalito le pendici della montagna e solo dopo alcune ore di ricerche sono riuscite a ritrovare l’uomo. A richiamare la loro attenzione è stato il cane che accompagnava l'uomo, ma per l'escursionista non c'era ormai più nulla da fare.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita nel vuoto per cento metri: morto un escursionista brianzolo

MonzaToday è in caricamento