rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Centro Storico

L'amaro risveglio nell'acqua di Monza dopo l'allagamento

Il Lambro è esondato a Monza sabato a causa del maltempo e delle intense piogge e ha provocato notevoli disagi e danni: domenica attivato un numero post emergenza per chiedere interventi e spurghi

La piena è passata e in cielo è anche spuntato il sole ma l'acqua resta.

Monza domenica mattina, insieme a tutta la Brianza, si è svegliata in ginocchio. Notevoli i danni provocati dal maltempo e dall'abbondante pioggia caduta sabato.

Il picco del livello idrometrico del fiume Lambro è stato raggiunto intorno alle 23 di sabato sera quando il dato ha sfiorato i 2,92 m. Nella notte in seguito all'interruzione delle precipitazioni l'altezza del fiume è progressivamente diminuita.

Il Lambro è esondato in centro Monza (Guarda il video), travolgendo la passerella del Ponte dei Leoni, via Spalto Maddalena, le zone limitrofe al Parco e diverse vie. 

Guarda qui il video.

In seguito all'emergenza in molte zone della città si sono verificati blackout elettrici e interi quartieri sono rimasti senza energia elettrica come la zona del Ponte dei Leoni e di piazza Cambiaghi e la zona adiacente allo stadio Sada a ridosso di piazza Castello. 

Per ospitare eventuali sfollati è stato predisposto un centro di raccolta presso la palestra della scuola Bellani.

Domenica mattina, passata l'emergenza ma con il disastro ancora sotto gli occhi, il Comune di Monza ha istituito un numero (039.2372313 oppure 039.2372190) per richiedere interventi di spurgo o sgombero di locali allagati.

Per quanto riguarda la viabilità fino a tarda mattinata resteranno chiuse le strade per cui si era proceduto all'interruzione della viabilità a causa dei disagi nella notte: leggi qui quali. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'amaro risveglio nell'acqua di Monza dopo l'allagamento

MonzaToday è in caricamento