Pdl: Esselunga via Lecco, gli oltranzisti del centro commerciale

Dalla maggioranza proposto un Consiglio comunale ad oltranza. E poco importa che i problemi reali dei monzesi ora siano altri. Quelli possono attendere

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

MONZA - La sinistra monzese suona la carica: il nuovo centro commerciale s’ha da fare. Eccome. Tanto da richiedere la convocazione di un Consiglio comunale ad oltranza per approvare il trasferimento del centro Esselunga da via Lecco a via Libertà. E poco importa che le questioni di interesse pubblico o le problematiche dei cittadini al momento siano ben altre. Quelle possono attendere, per il supermercato invece non c’è tempo da perdere.

Le polemiche sono piovute da destra e da sinistra. Addirittura anche da quelle stesse realtà associative che in campagna elettorale avevano sostenuto la candidatura di Roberto Scanagatti. Ma come, l’Amministrazione amica del verde e della lotta al consumo di suolo, che realizza un nuovo blocco di cemento? Eppure così pare.

Il nuovo centro si deve fare, dicono loro. Una delle motivazioni addotte dall’assessore Claudio Colombo in alcune interviste, è la viabilità, che in via Lecco sarebbe congestionata a causa dall’attuale presenza del supermercato.

Ebbene ciò che non si capisce è come lo spostamento del centro, con la prevista realizzazione di un sottopasso ad uso e consumo dei clienti del supermarket, possa giovare alla viabilità monzese, considerando che il cantiere relativo al citato sottopasso sarebbe posizionato in uno dei punti nevralgici del sistema viabilistico cittadino.

Il Popolo della Libertà ed il Gruppo Consiliare non sono contrari al centro commerciale per partito preso. L’interesse è infatti che, in un momento delicato come quello attuale, tutti gli sforzi fatti dall’Ente Comune siano concentrati verso un miglioramento della qualità di vita dei monzesi.

Tuttavia, allo stato attuale e in questo specifico progetto, non sembra proprio di ravvisare queste condizioni.

A nome del Gruppo Consiliare del Popolo della Libertà – Dichiara inoltre il Capogruppo in Consiglio Comunale Andrea Mandelliposso affermare che riteniamo in questo momento sicuramente più opportuno occuparsi di problematiche più vicine alla realtà quotidiana delle famiglie e dei cittadini monzesi”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento