Limbiate, estorsione ai danni di un disabile

A Limbiate un pregiudicato di 51 anni ha sottratto continuamente denaro attraverso minacce a un uomo affetto da disturbi mentali

500 euro che, inspiegabilmente, ogni mese mancavano dal conto in banca.

Prelievi tanto strani quanto più frequenti ed elevati che, in soli 45 giorni, sono arrivati a determinare 8mila euro di ammanchi. Troppi per un conto corrente regolare. I prelievi di un uomo affetto da problemi mentali di 45 anni di Limbiate infatti non erano dovuti a spese pazze ma alla paura. Ha subito continue vessazioni e minacce da parte di un pregiudicato 51enne che, attraverso ricatti, gli sottraeva denaro. I carabinieri, allertati, sono intervenuti tempestivamente e hanno messo fine a una brutta storia che era già durata troppo.

L'uomo ha ammesso di aver ceduto i soldi sotto ricatto e ha collaborato con le forze dell'ordine alla cattura del suo aguzzino: il pregiudicato è stato così arrestato in flagrante mentre ritirava i soldi dalla sua vittima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento