Cronaca

Estorcono denaro a prostitute, in manette due albanesi

I due, che sono fratelli, sono stati incastrati dagli investigatori in seguito alla denuncia alla polizia da parte di due vittime. Da mesi avvicinavano le "lucciole" e le minacciavano con una Beretta rubata. Ora sono in manette

Due fratelli albanesi sono stati arrestati dalla polizia di Monza in seguito a indagini. L'accusa è pesante: minaccia ed estorsione ai danni di prostitute.

Secondo quanto appurato dagli investigatori, da parecchi mesi i due fratelli chiedevano denaro alle "lucciole" minacciandole con una pistola. Due vittime, però, si erano recate presso il comando di polizia per denunciare l'accaduto.

E' stata rinvenuta anche una pistola Beretta, risultata rubata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorcono denaro a prostitute, in manette due albanesi

MonzaToday è in caricamento