Estorcono denaro a prostitute, in manette due albanesi

I due, che sono fratelli, sono stati incastrati dagli investigatori in seguito alla denuncia alla polizia da parte di due vittime. Da mesi avvicinavano le "lucciole" e le minacciavano con una Beretta rubata. Ora sono in manette

Prostitute a Monza (fonte: Youreporter)

Due fratelli albanesi sono stati arrestati dalla polizia di Monza in seguito a indagini. L'accusa è pesante: minaccia ed estorsione ai danni di prostitute.

Secondo quanto appurato dagli investigatori, da parecchi mesi i due fratelli chiedevano denaro alle "lucciole" minacciandole con una pistola. Due vittime, però, si erano recate presso il comando di polizia per denunciare l'accaduto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' stata rinvenuta anche una pistola Beretta, risultata rubata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento