Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Ricatto per un video compromettente: portano via a un prete 35mila euro

Due romeni sono finiti in manette per l'estorsione ai danni di un sacerdote della Martesana: l'operazione condotta dai carabinieri della compagnia di Vimercate

Lo hanno ricattato arrivando a chiedergli 35mila euro.

Il protagonista di questa vicenda che ha portato all'arresto di due romeni di 30 e 22 anni è un sacerdote della Martesana divenuto vittima delle richieste di denaro dei due, secondo le indagini ci sarebbe anche una terza persona, a causa di un video compromettente.

I due uomini tra il 6 e il 20 ottobre scorso infatti avrebbero minacciato il religioso, di cui non si fa il nome per questioni di privacy e non si indica nemmeno il comune, chiedendo un riscatto per non rendere pubblico un video compromettente.

L'allarme è stato lanciato dai dipendenti della banca dove il sacerdote si è presentato due volte a prelevare 15mila e 20mila euro. 

In seguito all'episodio i cassieri hanno allertato i carabinieri e il religioso è stato invitato a sporgere denuncia.

La versione che però ha fornito agli inquirenti il sacerdote è diversa: ha sostenuto di aver prestato tempo fa dei soldi a uno dei romeni per il funerale della figlia e ha spiegato che in seguito le richieste di denaro sono aumentate.

L'operazione che ha portato all'individuazione e all'arresto dei due è stata condotta dai carabinieri della compagnia di Vimercate. 

Gli inquirenti non sono riusciti a mettere le mani sul filmato compromettente in questione perchè il sacerdote lo ha distrutto per timore che i due gli facessero del male.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricatto per un video compromettente: portano via a un prete 35mila euro

MonzaToday è in caricamento