Cronaca Seregno

Estorsione e minacce, l'incubo di una donna di Seregno

Due uomini la assillavano da tempo per un debito contratto dal figlio: la donna ha raccontato tutto ai carabinieri e i due sono finiti in manette

Un arresto in flagranza di reato quello portato a termine dai carabinieri della compagnia di Seregno che hanno fatto scattare le manette per due uomini che si sono macchiati del reato di tentata estorsione in concorso.

Si tratta di due individui che da tempo minacciavano la donna a causa di un debito di 3mila euro contratto tempo fa dal figlio 29enne che oggi ormai non vive più in Brianza.

I due estorsori però non reclamavano più quella cifra ma il doppio: si tratta di un uomo di Cesano Maderno di 39 anni e di un 29enne di Seregno.

Da tempo gli uomini la minacciavano con telefonate e messaggi ed erano arrivati anche a spaventarla con la prospettiva di incendiarle casa.

Mercoledì la donna, esausta delle continue vessazioni, ha raccontato tutto ai carabinieri e, quando i due si sono presentati sulla porta di casa sua per prendere parte dei soldi, lì c’erano anche i carabinieri che li hanno arrestati.

Sull’episodio si continua a indagare perché da parte degli inquirenti c’è il sospetto che i due siano anche i responsabili dell’incendio doloso dell’auto del compagno della donna avvenuto qualche tempo fa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsione e minacce, l'incubo di una donna di Seregno

MonzaToday è in caricamento