Cronaca

Evade dai domiciliari in bicicletta per andare al pub

L'episodio ha visto protagonista un italiano condannato ai domiciliari a Monza nella notte tra sabato e domenica: a pizzicarlo in sella alla sua bici una volante della polizia di Stato

Nella zona di viale Libertà

Ha inscenato una rocambolesca fuga per evitare i poliziotti che lo avevano notato nel buio, in sella alla sua bicicletta, aggirarsi per la città.

Fin qui nessuna stranezza se non fosse che l'uomo per il solo fatto di essere fuori dalle mura domestiche stava commettendo un reato.

Il 29enne italiano infatti era sottoposto alla pena detentiva dei domiciliari per una condanna da scontare: gli agenti del commissariato di viale Romagna durante un pattugliamento della zona di viale Libertà sono stati insospettiti dal suo comportamento.

Alla vista dell'auto della polizia l'uomo ha abbandonato la bicicletta e si allontanato con passo frettoloso a piedi in direzione opposta a quella della volante, cercando rifugio in un androne condominiale a poca distanza. 

Proprio qui il 29enne è stato raggiunto dagli agenti che lo hanno individuato, identificato e arrestato per evasione.

Nel tentativo di giustificarsi il giovane ha detto di essere uscito di casa per la voglia impellente di bere un drink in un pub. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari in bicicletta per andare al pub

MonzaToday è in caricamento