Evade dagli arresti domiciliari, i carabinieri in casa sua trovano la cocaina

Sequestrati 60 g di sostanza stupefacente, materiale per il confezionamento e il taglio delle dosi. L'arresto martedì mattina

I carabinieri di Monza lo hanno sorpreso a spasso, in via Boito, nonostante fosse stato condannato agli arresti domiciliari e non avrebbe dovuto lasciare la sua abitazione. Un cittadino pregiudicato albanese di 35 anni però martedì mattina non è finito nei guai solo per evasione.

I militari dell’Arma nel capoluogo brianzolo infatti dopo averlo sorpreso fuori casa hanno voluto effettuare un controllo nella sua abitazione: qui il 35enne nascondeva 60 grammi di cocaina del tipo “free base” e il materiale per il taglio e il confezionamento delle “dosi”. Questo specifico tipo di droga, spiegano dal comando di via Volturno, viene preparato e “rinforzato” aggiungendo ammoniaca, con un esito che risulta ancora più pericoloso del crack.

I rischi per la sostanza non si limitano all’assunzione attraverso l’inalazione di vapori e fumi ma anche al processo di preparazione che, a volte, può rivelarsi mortale. L’uomo è stato arrestato e per lui si sono aperte le porte del carcere di Monza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento