Cronaca

Evade dai domiciliari, spacciatore latitante pizzicato nella bergamasca

Avrebbe dovuto essere a casa a scontare la pena a cui era stato condannato in seguito all'arresto da parte dei carabinieri della compagnia di Vimercate nel maggio 2013 per reati legati allo spaccio di droga

Era fuori da un bar ad Almenno San Bartolomeo, nella bergamasca, ma sarebbe dovuto essere a casa sua nel lecchese, a Venegono Inferiore.

Ad accorgersi di un marocchino di 31 anni evaso dal regime degli arresti domiciliari e latitante da luglio è stata una pattuglia che passava nei pressi di un locale del paese: qui gli uomini in divisa si sono insospettiti alla vista del giovane che cercava di allontanarsi.

Dal maggio 2013 infatti il marocchino era stato condannato in seguito all'arresto da parte dei carabinieri della compagnia di Vimercate per reati in materia di spaccio e per lui erano stati disposti i domiciliari.

L'uomo era ricercato già da luglio 2013, risulta disoccupato e ha diversi precedenti alle spalle.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari, spacciatore latitante pizzicato nella bergamasca

MonzaToday è in caricamento