Evade dai domiciliari per andare a perseguitare (di nuovo) la moglie: fermato

Sul posto è intervenuta una volante della Questura di Monza. L'uomo, 48 anni, stava scontando una condanna per atti persecutori e lesioni

E' evaso dagli arresti domiciliari e si è presentato sul posto di lavoro della moglie, per mettere in atto - forse- l'ennesima persecuzione. E' successo nel pomeriggio di giovedì a Monza, dove è intervenuta una volante della Questura.

L'allarme è scattato intorno alle 14.30 quando l'uomo si è allontanato dall'abitazione dove sta scontando i domiciliari per i reati di lesioni e atti persecutori commessi appunto nei confronti della ex compagna e si è presentato dalla donna che in quel momento era al lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

P.A., 48 anni, è stato fermato dai poliziotti prima di poter mettere in atto l'ennesima aggressione. L'uomo è stato raccompagnato a casa ai domiciliari e l'episodio è stato comunicato all'autorità giudiziaria per l'aggravamento della misura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Rave party" in strada a Monza: nel caos, un uomo viene aggredito brutalmente e rapinato

  • 10 luoghi in cui fare il bagno al lago, poco lontano da Monza

  • Schianto frontale sulla statale: drammatico il bilancio, morti due giovani di 28 anni

  • Paura a Vimercate, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Cammina seminudo in strada, 36enne arrestato a Giussano: era già stato espulso

  • Niente più mascherina all'aperto se si rispetta la distanza di sicurezza in Lombardia

Torna su
MonzaToday è in caricamento