rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Limbiate

Evade e ruba un motorino, scappa dalla polizia e si schianta: arrestato un 39enne di Limbiate

L'uomo era stato condannato agli arresti domiciliari a marzo

Doveva essere a casa dei suoi genitori a scontare una condanna - arrivata a marzo scorso - agli arresti domiciliari. Invece, insieme a un complice, era in giro per Milano a rubare motorini. E purtroppo per lui sulla sua strada ha trovato i poliziotti che, non senza fatica, lo hanno bloccato.

Un uomo di trentanove anni, S.G. di Limbiate con diversi precedenti, è stato arrestato dalla polizia nella notte tra lunedì e martedì con l'accusa di furto aggravato, evasione e resistenza a pubblico ufficiale. Le strade del 39enne e degli agenti si sono incrociate in via Pellegrino Rossi, dove i poliziotti hanno notato l'uomo mentre viaggiava a bordo di uno scooter Kymco "accompagnato" da una seconda persona su una motocicletta. Alla vista della Volante, i due hanno accelerato e hanno cercato di far perdere le proprie tracce, dando il via a un inseguimento.

All'altezza della rotatoria di via Vincenzo da Seregno, però, il brianzolo ha perso il controllo del motorino e si è schiantato, mentre l'amico è scappato. Nonostante l'incidente, l'uomo si è alzato e ha cercato un'ultima disperata fuga a piedi, ma gli agenti sono riusciti a bloccarlo all'inizio di via Astesani. Una volta immobilizato, i poliziotti hanno scoperto che il 39enne doveva essere ai domiciliari e che il Kymco era stato rubato poco prima.

Ammanettato - e ferito per l'incidente -, il fuggitivo ha iniziato a minacciare gli uomini delle Volanti urlando "se mi arrestate dico che mi avete picchiato, tanto l'avvocato ce l'ho e so come si fanno queste cose". Per lui, dopo una visita in ospedale per le medicazioni, si sono aperte le porte del carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade e ruba un motorino, scappa dalla polizia e si schianta: arrestato un 39enne di Limbiate

MonzaToday è in caricamento