menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade dai domiciliari per giocare a calcio con gli amici: arrestato per la terza volta 21enne

A Cornate d'Adda. Il ragazzo, finito ai domiciliari per droga, era già stato pizzicato altre due volte fuori casa per giocare a pallone

Quando i carabinieri hanno bussato alla sua porta per un controllo, ha aperto e si è fatto trovare nell'appartamento dove deve scontare gli arresti domiciliari. Appena i militari si sono allontanati, ha indossato le scarpe da tennis e i calzoncini ed è uscito, per raggiungere alcuni amici e improvvisare una partita di pallone. Qui però, a distanza di pochi minuti, ha incontrato anche i carabinieri che non credeva lo stessero tenendo d'occhio.

E così è stato arrestato per evasione. Nei guai è finito un cittadino marocchino di 21 anni, a Cornate d'Adda. Non era la prima volta che il giovane, arrestato lo scorso febbraio perchè trovato in possesso di marijuana e cocaina da spacciare, evadeva per andare a giocare a calcio con gli amici.

I militari della compagnia di Vimercate lo avevano già pizzicato fuori casa, impegnato in una partita di pallone, a marzo e ad aprile e in entrambe le occasioni era stato arrestato e posto nuovamente agli arresti domiciliari. Anche mercoledì, in seguito all'arresto e al giudizio per direttissima, il ragazzo è stato risottoposto al regime della detenzione domiciliare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento