Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Azienda "fantasma" con 122 dipendenti evade tasse per due milioni di euro: maxi sequestro per imprenditore brianzolo

L'imprenditore, un cinquantenne residente in Brianza titolare di una cooperativa con sede sul territorio bergamasco, è stato denunciato

Maxi sequestro da un milione di euro per un imprenditore brianzolo cinquantenne, evasore totale. L'indagine, condotta dalle Fiamme Gialle del Gruppo di Bergamo, coordinate dal dott. Nicola Preteroti, Sostituto Procuratore presso la Procura della città, ha permesso di individuare una società "fantasma", completamente sconosciuta al Fisco con 122 dipendenti assunti e ricavi mai dichiarati all'Agenzia delle Entrate.

L'azienda, una cooperativa con sede nel territorio bergamasco formalmente attiva nel settore della movimentazione di merci e trasporti ma di fatto impegnata nella fornitura di manodopera ad altre imprese, ha omesso di dichiarare al Fisco ricavi per oltre due milioni di euro, compensando con falsi crediti d’imposta quanto avrebbe dovuto versare come contributi INPS ed INAIL. Alla società è stato inoltre contestato il mancato invio dei previsti documenti fiscali (mod. 770) all’Agenzia delle Entrate, per conto dei suoi 122 dipendenti formalmente assunti.

Nei confronti dell'imprenditore titolare, residente in Brianza, è scattata una denuncia per i reati di omessa presentazione della dichiarazione dei redditi ed IVA e di indebita compensazione.

Inoltre è stato emesso un decreto di sequestro preventivo di denaro e beni immobili di proprietà sia della società che del suo legale rappresentante: i sigilli sono scattati per diversi conti correnti della cooperativa e dell’imprenditore e per dodici immobili per un valore complessivo di oltre un milione di euro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azienda "fantasma" con 122 dipendenti evade tasse per due milioni di euro: maxi sequestro per imprenditore brianzolo

MonzaToday è in caricamento