Evade dai domiciliari per comprare le sigarette: torna e trova la polizia davanti casa

È successo nella notte tra martedì e mercoledì 1 agosto a Monza

Immagine repertorio

Era agli arresti domiciliari e non poteva allontanarsi da casa, ma è uscito dalla sua abitazione durante e per lui sono scattate le manette. È successo nella notte tra martedì e mercoledì 1° agosto a Monza. Nei guai un uomo di 36 anni che era uscito a comprare le sigarette. Il fatto è stato reso noto dal commissariato di Monza con una nota. 

Gli agenti della squadra volanti si sono accorti che il 36enne si era allontanato da casa quando, durante la notte, hanno bussato alla porta di casa sua. Non trovandolo nell'appartamento lo hanno aspettato fuori dall'abitazione fino a quando non è tornato con un pacchetto di sigarette in mano.

L'uomo è stato arrestato e al termine dell'udienza per direttissima presso il tribunale di Monza, svoltasi nella mattinata di mercoledì, è stato condannato due anni di reclusione in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento