Colore e fantasia sulla facciata dell'asilo grazie al progetto Recover

Camilla Falsini firma il quinto intervento permanente di Street Art in città del progetto Recover: l'opera "Cielo Bianco" sulla facciata dell'asilo nido di vicolo Carrobiolo

L'opera "Cielo Bianco" di Camilla Falsini sulla facciata dell'asilo di vicolo Carrobiolo (Foto Progetto Recover)

Tra il grigio dei palazzi in centro Monza prende vita una cittadella colorata: tra i tetti della città di Teodolinda svettano castelli e bandiere di sogno, a metà tra l'onirico e il reale, nel regno di confine dell'arte e della fantasia.

E' questo lo spazio di evasione che l'artista Camilla Falsini ha regalato ai bambini con il suo intervento per il progetto Recover sulla facciata dell'asilo nido di vicolo Carrobiolo, il quinto permanente in città.

Per descrivere quello che ha creato con i colori grazie alla sua opera "Cielo Bianco" l'artista sceglie le parole di Italo Calvino, citando "Le città Invisibili": “La città non dice il suo passato, lo contiene come le linee d’una mano, scritto negli spigoli delle vie, nelle griglie delle finestre, negli scorrimano delle scale, nelle antenne dei parafulmini, nelle aste delle bandiere, ogni segmento rigato a sua volta di graffi, seghettature, intagli, svirgole”.

Una città che ama il suo passato deve fare spazio anche al suo futuro e per questo il quinto intervento del progetto Recover che porta la Street Art di giovani e rinomati artisti di fama internazionale a Monza ha coinvolto l'asilo nido del centro storico. 

L'opera, cinque metri per otto di trionfo di colori, si intitola "Cielo Bianco" e ritrae palazzi ed edifici che oltre le tinte forti che li contraddistinguono in realtà sono trasparenti perchè svuotati dal peso del tempo che scorre. L'intervento si sposa con l'architettura dell'asilo nido monzese, situato nel cuore della parte storica della città, regalando ai bambini uno spazio dove "le ambizioni si chiamano ancora sogni e l’immaginazione permette di vivere immersi in un loro mondo surreale".

Camilla Falsini dal 24 ottobre al 7 novembre sarà presente con la sua mostra personale "I CAN BE A FROG" alla Grauen Gallery: oltre all’esposizione interna di una serie di dipinti, disegni e serigrafie, ci sarà anche un secondo murale sulla facciata esterna della galleria. 

recover asilo-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Camilla Falsini al lavoro a Monza  (Foto Progetto Recover)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento