Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Vimercate

Falsa invalida smascherata dai carabinieri

La donna si è presentata in caserma a Vimercate per sporgere denuncia per lo smarrimento dei documenti d'identità ma gli uomini in divisa hanno notato qualcosa di ben più grave

Sono in corso tutte le verifiche del caso ma i carabinieri non hanno dubbi: la casalinga che si è presentata in caserma per sporgere denuncia per lo smarrimento dei documenti di identità, che è arrivata ed è andata via a piedi, da sola, non corrisponde alla signora che percepisce la pensione di invalidità.

Per truffa ai danni dello Stato è stata deferita in stato di libertà.

La donna, 58 anni, casalinga incensurata, percepisce l'ausilio di invalidità dal 2008 perchè “incapace di compiere gli atti quotidiani della vita”, secondo quanto scritto nei documenti.

Nella realtà però le cose sembrerebbero molto diverse e la casalinga non era sicuramente cieca: in caserma la donna ci è arrivata da sola, la denuncia l'ha letta e firmata in autonomia e finito di compilare i verbali si è allontanata sempre in totale tranquillità.

I carabinieri hanno anche effettuato un servizio di osservazione per vedere se l'atteggiamento della signora era stato solo occasionale o se effettivamente la casalinga fosse titolare di una pensione che non le spetta, rendendosi imputabile per truffa allo Stato.

I carabinieri sono convinti di aver smascherato una truffatrice e sono in corso le verifiche. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsa invalida smascherata dai carabinieri

MonzaToday è in caricamento