Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

False fatture e cooperative finte: 22 denunce e una frode fiscale da 20 milioni di euro

Tra gli indagati anche amministratori e gestori brianzoli. Sequestrati quattro immobili tra cui una mega villa, 89 conti correnti e due vetture

False fatture, cooperative finte e una frode fiscale da venti milioni di euro. Le Fiamme Gialle della Guardia di Finanza di Como hanno denunciato ventidue persone, quattro gestori e diciotto amministratori di diritto di cooperative, tra Como, Monza e Brianza, Lecco, Varese, Reggio Calabria e Messina, ritenuti a vario titolo responsabili dei reati di emissione di fatture per operazioni inesistenti, dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture false, omessa dichiarazione, occultamento e distruzione di documenti contabili.

L'indagine

L'indagine, condotta dalla Compagnia di Olgiate Comasco e dal Gruppo Como e coordinata dal Procuratore della Repubblica di Como, Dott. Nicola Piacente, e dirette dal Sostituto Procuratore, Dott. Pasquale Addesso, ha consentito di ricostruire un'articolata frode fiscale messa in piedi da diciotto cooperative tra il 2011 e il 2015 con l'emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, per un importo complessivo di 20 milioni di euro, finalizzate alla creazione di fittizi crediti iva a favore di un consorzio. Le cooperative erano soltanto dei contenitori della forza lavoro, gestiti dalla stessa governance del consorzio che nel sistema fraudolento creato rappresentava, invece, un operatore economico credibile sul mercato, in grado di essere particolarmente competitivo grazie al meccanismo illecito realizzato attraverso le cooperative.

Denunce e sequestri

In totale sono ventidue le persone denunciate, tutti gestori o amministratori delle cooperative alcuni dei quali brianzoli. Gli indagati dovranno rispondere, a vario titolo, dei reati di emissione di fatture per operazioni inesistenti, dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture false, omessa dichiarazione, occultamento e distruzione di documenti contabili. La Guardia di Finanza inoltre ha sequestrato quattro immobili tra cui una mega villa con quattordici stanze e il denaro depositato su circa novanta conti correnti insieme a due autovetture.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

False fatture e cooperative finte: 22 denunce e una frode fiscale da 20 milioni di euro

MonzaToday è in caricamento