menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

False ricette per avere ansiolitici e oppioidi in farmacia: a casa anche "l'eroina dei poveri"

Denunciato dalla polizia locale un 25enne monzese

Si presentava in farmacie diverse, con una ricetta falsa tra le mani con cui riusciva a procurarsi medicinali che in realtà nessuno aveva prescritto per lui. Ansiolitici, oppioidi e sedativi. E anche compresse note anche come "eroina dei poveri", un potente ansiolitico e antiepilettico dagli effetti devastanti se non usato come cura.

Il giovane, 25 anni, monzese, è stato denunciato dalla polizia locale di Monza mercoledì. Gli agenti lo hanno sorpreso mentre stava per acquistare una confezione di un medicinale oppioide, con potenza maggiore della morfina, presso una farmacia monzese.

L'indagine è stata portata avanti dal Nucleo Operativo Sicurezza Tattica del comando di polizia locale di Monza, venuto a conoscenza di altre ricette mediche false presentate in più farmacie monzesi. A casa del ragazzo, durante la perquisizione, sono stati trovati diversi medicinali tra i quali anche il Rivotril, definito anche appunto come "l'eroina dei poveri". Il giovane è stato denunciato alla Procura per il reato di falsità materiale commessa da privati.

Le ricette mediche erano riconducibili a un medico con studio fuori città, risultato totalmente estraneo  ai fatti. È stato appurato inoltre che gli acquisti non erano finalizzati alla cessione ad altri soggetti bensì a un uso personale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

  • social

    Bake Off Italia torna a Villa Borromeo ad Arcore

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento