Cronaca Limbiate / Via Massimo D'Azeglio

Famiglia in ospedale a Limbiate per un'intossicazione da monossido di carbonio

Ambulanze del 118 e carabinieri in via D'Azeglio a Limbiate sabato matttina

Cinque persone, tra cui due ragazzine minorenni, sono finite in ospedale sabato mattina a Limbiate.

L'allarme è scattato pochi minuti prima delle 8 quando in via D'Azeglio sono accorse alcune ambulanze del 118 insieme ai mezzi di soccorso dei vigili del fuoco e ai carabinieri della compagnia di Desio. Una famiglia italiana composta da cinque persone è stata soccorsa dal personale sanitario per una sospetta intossicazione da monossido di carbonio e accompagnata in codice giallo all'ospedale Niguarda di Milano. Le loro condizioni, secondo le prime informazioni apprese, non risultano fortunatamente critiche. A evitare la tragedia è stato il padre, 58 anni, che si è accorto di quanto stava accedendo e ha aperto le finestre, dando l'allarme. Tra le persone soccorse ci sono una 15enne, una 17enne e una donna di 83 anni.

Nessun altro appartamento risulta essere stato interessato dalla perdita e i primi riscontri hanno fatto emergere la possibilità che quanto accaduto sia legato a un malfunzionamento della caldaia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia in ospedale a Limbiate per un'intossicazione da monossido di carbonio

MonzaToday è in caricamento