Sindaco vieta che i cani portino le fedi al matrimonio e gli sposi cambiano location

Succede in un comune della Bergamasca

Un matrimonio organizzato nei minimi dettagli e personale, con due protagonisti d'eccezione: ii loro amici a quattro zampe che avrebbero addirittura dovuto portare le fedi nunziali durante la cerimonia.

A opporsi e vietare l'iniziativa è stato il primo cittadino di Pontirolo Nuovo, nella Bergamasca, dove la coppia di novelli sposi avrebbe dovuto celebrare l'unione civile. "Sarei stata anche disposta ad accettare i cani in aula, se al guinzaglio e con museruola" ha detto all'Ansa il sindaco Gigliola Breviario che però si è rifiutata di coinvolgere attivamente nel rito gli animali.

Di fronte al rifiuto i due sposi hanno deciso di celebrare le nozze in un altro comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento