Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Fermato per un controllo, ha 114 stecche di sigarette di contrabbando: denunciato

Nei guai un residente di Solaro fermato dalla guardia di finanza lungo la strada statale Saronno-Monza

È stato fermato dai finanzieri nell'ambito dei controlli per far rispettare il decreto anti coronavirus, ma in auto e in casa nascondeva 23 chili di sigarette di contrabbando. L'uomo, un italiano residente a Solaro (Mi), è stato denunciato.

Rinvenute 114 stecche di contrabbando

L'episodio è accaduto lungo la strada statale Saronno-Monza, dove le fiamme gialle della compagnia di Paderno Dugnano hanno sottoposto a un controllo l'auto del milanese per accertare che le ragioni del suo spostamento fossero valide. 

All'interno del veicolo, però, la guardia di finanza ha notato un involucro parzialmente nascosto tra i sedili e dopo un'ispezione hanno trovato la stecca di sigarette, con scritte in arabo e senza sigillo dei Monopoli di Stato. A quel punto hanno sequestrato il materiale.

Da una verifica è emerso che l'uomo aveva già precedenti specifici per contrabbando e si è deciso di perquisire anche la sua abitazione, all'interno della quale sono state rinvenute altre 113 stecche di sigarette illegali, occultate dietro un pannello di legno del suo box auto. A quel punto l'italiano è stato denunciato sia per violazione del decreto per il contenimento dell'epidemia sia per contrabbando di tabacchi lavorati esteri.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato per un controllo, ha 114 stecche di sigarette di contrabbando: denunciato

MonzaToday è in caricamento