Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Ecco la macchina della solidarietà che ha regalato un sorriso ai tifosi 'speciali' del Gran Premio

Dietro ai sorrisi e alla gioia di tifosi diversamente abili che hanno assistito al Gran Premio una perfetta macchina del volontariato che arriva anche da fuori Brianza, con il Ferrari Club di Caprino Bergamasco

I motori si sono spenti da qualche giorno, ma l’emozione di quell’avventura umana e sportiva a bordo pista è più viva che mai.

Così che i soci del Ferrari Club Caprino Bergamasco hanno raccontato a MonzaToday le emozioni vissute nel fine settimana del Gran Premio.

“Dopo i festeggiamenti per il 25esimo anno di fondazione del sodalizio,  siamo stati coinvolti (con piacere e con orgoglio) nella gestione della Tribuna 25 e 17 dedicata alle persone diversamente abili - spiegano -. La gestione è stata affidata alla Cooperativa Buena Vista che, venuta a conoscenza  delle nostre precedenti esperienze in Autodromo, ci hanno contattato per supportarli in questo compito, in collaborazione con l’Unitalsi di Vedano”. La chiamata a pochi giorni dalla gara, ma i soci del Ferrari Club Ferrari Caprino Bergamasco non si sono fatti trovare impreparati.  

"Abbiamo accettato di buon grado l’incarico, e con un giro di telefonate abbiamo reperito dieci fidati collaboratori già esperti nelle mansioni da svolgere - raccontano -. Una famosissima società produttrice di acqua minerale e bibite ci ha fornito bottigliette da distribuire, mentre la ditta Boffetti di Almè esaudiva la nostra richiesta con frutta fresca”.

Bibite, acqua e frutta fresca distribuite gratuitamente agli spettatori 'speciali' e ai loro accompagnatori. “Visto il caldo torrido il gesto è stato molto gradito e apprezzato - proseguono -. È stata un’esperienza bellissima: abbiamo accompagnato gli ospiti in tribuna, sempre con un sorriso e con la gioia di vederli felici nel realizzare il loro sogno”.

Giorni di intenso lavoro, ma anche di soddisfazione, quelli vissuti in tribuna da  Giulio, Paolo Francesca, Giovanna, Elena, Claudio, Ivano , Luca , Manuel, Filippo, Maurizio, Mariolauro e Mary, soci del Ferrari Club di Caprino.

“C’erano tifosi  di Max Verstappen con i quali abbiamo stretto amicizia, ma dove ognuno si sentiva libero di incitare il proprio beniamino o sventolare la propria bandiera, sia essa Ferrari o inglese - continuano -.  Abbiamo incontrato molti ragazzi,  ci siamo prestati a posare per le foto: per noi è stata una vera gioia esaudire queste semplici richieste".

  “Felici per l’esito raggiunto - concludono - un doveroso ringraziamento va alla Cooperativa Buena Vista, al Comune di Caprino Bergamasco, al sindaco Davide Poletti e a don Davide Santus per averci concesso l’uso dei Pulmini trasporto disabili e a chi ci ha dato una mano nel totale anonimato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco la macchina della solidarietà che ha regalato un sorriso ai tifosi 'speciali' del Gran Premio

MonzaToday è in caricamento