Dalla Brianza per la festa clandestina di Halloween nella casa di lusso: denunciato 19enne

C'è anche un giovane brianzolo tra i venti ragazzi tra i 18 e i 20 anni denunciati la notte del 1 novembre a Milano

Una casa di lusso con piscina privata e sala cinema affittata per una festa di Halloween organizzata nonostante i divieti previsti dalle misure anticontagio. Per partecipare alla festa "illegale" della notte delle streghe a Milano gli ospiti sono arrivati anche dalla Brianza e dal Monzese. C'è infatti anche un 19enne di Limbiate - insieme a qualcuno residente a Paderno Dugnano - tra i venti ragazzi denunciati e multati. La serata, tra alcol, musica ad alto volume e travestimenti, è finita con l'arrivo dei carabinieri.

Festa illegale a pagamento nella casa di lusso

Il Nucleo radiomobile è intervenuto in via Giovanni Battista Niccolini, in zona Chinatown, intorno all'una della notte tra sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre. Diversi vicini avevano segnalato il chiasso proveniente da un appartamento di lusso della zona. L'interno era completamente a soqquadro, con bottiglie di alcolici ovunque e con ragazzi e ragazze tutti giovanissimi, di età compresa tra i 18 e i 20 anni, che sprovvisti di mascherine occupavano le diverse stanze, da cui proveniva musica ad altissimo volume.

L’abitazione, dislocata su due piani, con piscina e una sala cinema, era stata affittata per 2.500 euro dai promotori della festa privata, che avevano organizzato ingressi a pagamento e la somministrazione di alcolici, di cui gli operanti constatavano lo smodato abuso da parte dei partecipanti, tanto da dover far accorrere sul posto personale del 118 per verificare le condizioni di alcuni ragazzi in forte stato di alterazione etilica.

Festa illegale di Halloween: 20 denunciati e multati

I militari hanno denunciato venti persone per inosservanza dei provvedimenti dell'autorità (articolo 650 del codice penale) in relazione alle norme sul contenimento della pandemia da covid. I ragazzi sono stati anche sanzionati amministrativamente, ai sensi del Dpcm del 24 ottobre 2020.

Per fortuna nessuno dei partecipanti, stando a quanto riferito dall'Arma, era censito nell'anagrafe dei contagiati covid. Sono stati tutti identificati, denunciati e allontanati dall'abitazione. Tra loro appunto anche un 19enne brianzolo, residente a Limbiate.

.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento