Body cam e tecnologie per la polizia locale, nuovi strumenti per la sicurezza a Carate

Il finanziamento regionale

Sicurezza e tecnologia. Grazie a un progetto finanziato da Regione Lombardia la polizia locale a Carate Brianza avrà in dotazione strumenti tecnologici all'avanguardia per le proprie attività di controllo e osservazione.

A renderlo noto è il consigliere regionale brianzolo della Lega Luca Veggian. "Finanziato da Regione Lombardia il nostro progetto da 22.000 € finalizzato a sviluppare politiche di sicurezza urbana con il potenziamento degli strumenti della Polizia locale" ha annunciato.

"Il nostro Comando sarà dotato di dodici nuove ricetrasmettenti, una serie di apparecchi digitali e bluetooth, tablet operativi per l’immediata registrazione delle pratiche, tre dash-cam telecamere da cruscotto, otto body-cam destinate alla videoripresa durante il servizio degli operatori di polizia locale addetti alla sicurezza e al controllo del territorio e di altre sei foto-trappole mobili (oltre a quelle già acquistate) per il rilievo di infrazioni o situazioni di scarichi abusivi sul territorio".

Oltre a Carate, altri nove comuni della Brianza hanno ottenuto il finanziamento regionale. Si tratta di Biassono  con 6.274 euro, Limbiate 17.484, Meda 9.201, Monza 20.000, Muggiò 12.829, Nova Milanese 9.684, Seregno 3.230, Seveso 20.000 e Vimercate 8.653. Serviranno per l'acquisto di dotazioni tecnico strumentali, per biciclette elettriche e dispositivi per la sicurezza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento