Finge una rapina dopo la lite con la moglie ma la polizia smaschera il marito "bugiardo"

L'episodio la scorsa domenica a Monza: non c'era nessun ladro ma solo un marito "disperato" e pentito del suo gesto. Ora il ragazzo rischia una denuncia

Era sembrato quasi sincero quando, disperato, aveva raccontato al custode dell'ospedale San Gerardo di aver bisogno di un telefono per rintracciare sua moglie perchè era stato rapinato. Da bravo attore il ragazzo, 28 anni, aveva anche giocato bene la carta dell'effetto sorpresa e, vedendo una volante della Polizia di Stato passare per caso di lì, aveva fermato gli agenti e raccontato anche loro la sua "storia". 

Peccato però che i poliziotti non si accontentano delle parole: appena avuto notizia della presunta rapina, hanno iniziato a indagare e la verità, dopo non molto, è venuta a galla. Il giovane ha raccontato di essere stato a mangiare una pizza in centro quella stessa sera e di essere stato rapinato in via Boito proprio davanti al Carrefour Market da due stranieri a bordo di uno scooter scuro. I presunti malviventi lo avrebbero prima avvicinato, sorprendendolo alle spalle, e poi gli avrebbero puntato un coltello portandogli via portafogli e cellulare.

Peccato però che dei rapinatori e dello scooter nelle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza dell'esercizio commerciale davanti a cui sarebbe avvenuto il fatto non c'era proprio traccia: in strada, al buio, l'occhio elettronico aveva immortalato soltanto il 28enne con tutti i suoi sensi di colpa per quanto aveva appena fatto.

Il ragazzo, messo alle strette dai poliziotti, alla fine ha confessato e ha detto di aver mentito perchè aveva urgente bisogno di contattare la moglie con cui aveva appena litigato. I due erano stati a cena insieme in centro Monza e dopo una discussione lui l'aveva lasciata da sola, con il suo cellulare e il suo portafogli, e si era allontanato verso casa. Pentito di quanto appena fatto e preoccupato poi aveva chiesto al custode del San Gerardo, e poi ai poliziotti, aiuto per contattare la moglie, mettendo in scena la rapina piuttosto che dire la verità.

Il 28enne adesso rischia una denuncia per simulazione di reato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

  • Il coronavirus torna a far paura: "Situazione può diventare esplosiva, adesso Monza rischia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento