Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Scrisse "Forza Vesuvio" su Facebook: Donatella Galli condannata

Per la donna anche il pagamento di un risarcimento alle parti civili con la cifra simbolica di un euro

"Forza Etna, Forza Vesuvio, Forza Marsili!". Questo il post che nel 2012 l'allora consigliera provinciale del Carroccio di Monza e Brianza Donatella Galli aveva affidato alla sua pagina Facebook, auspicando che i tre vulcani del Sud Italia potessero cancellare tutta la Penisola al di sotto della Toscana, insieme ai suoi abitanti. 

Ora, dopo aver affrontato un processo, la Galli è stata condannata a venti giorni di reclusione (con pena che probabilmente sarà sospesa) e al pagamento, come risarcimento simbolico, di un euro in favore delle parti civili costituite.

A presentare una denuncia per quel post pubblicato sul social network era stato l'avvocato Angelo Pisani, presidente della ottava Municipalità di Napoli, che si è costituito parte civile nel processo rappresentato dal legale Sergio Pisani. E' stato proprio Angelo Pisani, attraverso i social, ad annunciare la condanna.
"Il razzismo si contesta e condanna con la legge e la cultura non con la violenza e strumentalizzazioni, sia sugli stadi che nelle piazze. Condannata la consigliera leghista che scriveva “Forza vesuvio....". una grande lezione di dignità e giustizia anche a chi fomenta le piazze seminando odio e violenza" ha scritto Pisani.

La consigliera brianzola era stata accusata di propagandare idee fondate sulla superiorità razziale ed etnica degli italiani settentrionali rispetto ai meridionali e di commettere atti di discriminazione razziale ed etnica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scrisse "Forza Vesuvio" su Facebook: Donatella Galli condannata

MonzaToday è in caricamento