rotate-mobile
Cronaca

Le transenne dalla piazza non spariscono (ancora) ma diventano un album di foto

Il nuovo look (provvisorio) di piazza Trento e Trieste in attesa degli interventi di piantumazione con l'arrivo della siepe

Il Duomo, l'Arengario, il ponte dei Leoni, l'autodromo gremito di tifosi per la Formula Uno e l'incantevole Villa Reale. Tutte le bellezze e i tesori della città di Monza, in una piazza. In una raccolta fotografica affissa sulle transenne di plastica bianca che delimitano uno dei monumenti di Monza, nella centralissima piazza Trento e Trieste. Istantanee che adesso sono comparse, affisse sulle barriere provvisorie di delimitazione del monumento dei Caduti in attesa della sistemazione definitiva dell'area.

"In attesa della piantumazione della siepe verde per impedire in via definitiva la salita non autorizzata al Monumento ai Caduti, le transenne provvisorie in piazza Trento e Trieste da oggi sono coperte da teli fotografici che mostrano ai passanti i luoghi e gli scorci più affascinanti della città" spiegano dal municipio, pubblicando un'immagine dell'installazione.

Le transenne avevano fatto capolino a inizio maggio. "Non c' è alcune volontà di allontanare i giovani dalla piazza. Semmai quella evitare atti vandalici e mandare un messaggio chiaro a coloro che ne utilizzano le aiuole come un'area cani" aveva spiegato il sindaco Paolo Pilotto in merito alla decisione. Il caso era approdato anche in consiglio comunale con una mozione presentata dal consigliere Stefano Galli (Fratelli d'Italia), che ne aveva chiesto per inciso la "chiusura" e la sanzione per chi lo oltraggiava (recuperando in buona sostanza il progetto di "protezione" presentato dall'allora giunta Allevi), e il no alla chiusura (e no al progetto della giunta Allevi) era stato espresso invece (sempre durante lo stesso consiglio comunale) dell'assessore ai Lavori pubblici Marco Lamperti, più orientato verso una sua riqualificazione che mantenesse l'accessibilità al sito. Alla fine si era deciso per transennare l'area con ostacoli di plastica. "Non è certo una soluzione definitiva e ora stiamo lavorando insieme alla polizia locale per cercare di trovare la soluzione ideale - aveva sottolineato il sindaco - Come amministrazione abbiamo già attenzionato da tempo il problema, seguendo anche quanto lasciato in agenda dalla precedente giunta. Certamente il Monumento va valorizzato".

"Un modo per accogliere i visitatori con un primo sguardo alle bellezze di Monza" spiegano oggi dal municipio. Ma qualcuno sui social, ha già espresso la sua opinione, non condividendo la scelta estetica. Ora non resta che vedere se, almeno ai turisti, piaceranno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le transenne dalla piazza non spariscono (ancora) ma diventano un album di foto

MonzaToday è in caricamento