menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Adattatori non a norma sequestrati dalla polizia locale in Brianza: trovati 46mila pezzi a Mezzago

L'operazione tra Milano e la Brianza

Quarantaseimila adattaori per prese elettriche non a norma sono stati sequestrati dal nucleo antiabusivismo della polizia locale, che ha compiuto l'operazione insieme alla Camera di Commercio di Milano. L'amministratore dell'azienda importatrice è stato denunciato per tentata frode in commercio e immissione nel mercato di prodotti pericolosi.

L'attività è partita con la perquisizione di un'attività commerciale in zona Certosa che si occupa di ingrosso, dettaglio e anche vendita online di matteriale elettrico, accessori per computter, ma anche stampanti, fotocopiatrici e altre apparecchiature.

La Camera di commercio aveva infatti commissionato a Imq (Istituto italiano del Marchio di Qualità) un controllo di conformittà per uno specifico prodotto elettrico in vendita, ed era emerso che il prodotto non avesse i requisiti essenziali stabiliti dalla direttiva europea sulla costruzione a regola d'arte del materiale elettrico a bassa tensione.

L'attività di ricerca è stata poi estesa a Mezzago, in provincia di Monza e Brianza, nella sede legale e operativa dell’importatore, dove sono appunto stati ritrovati e sequestrati i quarantaseimila adattatori ritenuti pericolosi, poiché mancanti di misure tecniche volte ad evitare che le persone e gli animali domestici siano adeguatamente protetti dal pericolo di lesioni fisiche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il supermercato alle porte della Brianza dove 'si fa la spesa gratis'

Coronavirus

Per la Lombardia sarà l'ultima settimana in zona arancione?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento