Scappa in moto, carabinieri e polizia locale lo bloccano

Il 42enne viaggiava senza assicurazione. E' stato processato per resistenza a pubblico ufficiale

L'uomo non s'era fermato all'alt

Inseguito dalla polizia locale di Biassono e, poi, anche dai carabinieri di Monza. E' andato male il tentativo di fuga per un tunisino di 42 anni, O.K.B.A., residente a Macherio, che mercoledì pomeriggio non si era fermato all'alt dei vigili perché la sua moto non era assicurata.

A un certo punto l'uomo in moto ha fermato il mezzo con l'intenzione di prendere una stradina secondaria. Uno dei carabinieri - intuendo l'intenzione - è sceso dall'auto e ha cercato di frapporsi fisicamente per impedire al tunisino di proseguire la fuga. Ma il 42enne non s'è dato per vinto e ha anche rischiato d'investire il militare. Nel frattempo, però, le due autovetture delle forze dell'ordine erano andate dall'altra parte dell'isolato e sono riuscite a bloccare il fuggitivo.

L'uomo è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. E' già stato condannato a sei mesi con rito direttissimo. La pena è stata sospesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento