Venerdì, 19 Luglio 2024
La segnalazione / Piazza Cambiaghi

Quella piazza di Monza che spesso la notte si illumina con i fuochi d'artificio

La segnalazione di una lettrice: "Intorno alle 2 di notte si sentono i botti e il cielo si illumina"

Fuochi d'artificio in piazza Cambiaghi. Uno strana consuetudine che ormai da tempo si ripete nella piazza di Monza spesso al centro di cronache di degrado e di micro criminalità. 

A segnalare gli episodi alla redazione di MonzaToday è una residente che, puntualmente, intorno alle 2 di notte viene svegliata dai lampi di luci e dai rumori. "Non si tratta certo di feste in piazza - precisa -. Sembrano piuttosto strani segnali. Sempre alla stessa ora, sempre lo stesso numero. Si sentono 3 o al massimo 4 botti, le luci dei fuochi e poi tutto tace. Fino alla notte successiva quando, sempre alla stessa, lo spettacolo si ripete". Un'abitudine, quella dei fuochi notturni, che da tempo viene segnalata anche sui gruppi social di Monza: diversi cittadini hanno denunciato questi strani e ripetuti episodi a Sant'Albino e a Triante. Adesso anche nella centralissima piazza Cambiaghi. Una piazza dove, già da anni, i residenti e i passanti lamentano un grave stato di degrado con i portici diventati casa di persone senza fissa dimora, ma anche luogo di incontro e di bivacco di persone dedicate all'alcol e allo droga.

Il degrado nella piazza del mercato

Giovani che dormono sotto i portici

“Noi non ce la facciamo più - aveva raccontato un residente alla nostra redazione alcune settimane fa -. Piazza Cambiaghi è un disastro. La mattina sotto i portici ci sono giovani che dormono. Si tratta di ragazzi italiani, ai quale qualche volta si aggrega anche qualche giovane straniero.  Impossibile passare: c’è un odore di urina nauseabondo. È da tempo che l’area non viene sanificata”.

Spaccio alla luce del sole

Perché, come riferisce il monzese, il grande problema non è più solo quello dei bivacchi, ma anche quello dello spaccio. "È un continuo via vai di pusher e clienti, sia di giorno che la sera - aveva spiegato -. Sono velocissimi, neppure il tempo dello scambio della dose che il cliente si apparta sotto i portici e consuma la droga. Poi il resto della giornata lo trascorre in piazza a importunare chi parcheggia l’auto e non gli lascia qualche euro”.

Donne importunate

Adesso ad avere paura sono soprattutto le donne e le ragazze. “Non ho parole - aveva raccontato -. Ho assistito alla scena di una donna che mentre attraversava la piazza riceveva apprezzamenti molto volgari e inviti irripetibili. Non si tratta di un caso isolato, purtroppo la situazione prosegue da mesi e sta degenerando. È necessario che il comune e le forze dell’ordine intervegano prima che succeda qualcosa di grave”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quella piazza di Monza che spesso la notte si illumina con i fuochi d'artificio
MonzaToday è in caricamento