I ladri non vanno in vacanza: i consigli della Polizia di Stato

Per evitare di ricevere la visita di qualche topo d'appartamento durante un periodo di assenza in casa ci sono poche e semplici regole da rispettare. E ai tempi dei social anche i ladri sono diventati 2.0

I consigli per evitare s trovare brutte sorprese

Quando ci si appresta a partire per le vacanze ci sono diversi accorgimenti che bisogna tenere a mente per evitare di avere, durante l'assenza, la visita di qualche ladruncolo indesiderato.

D'estate infatti, mentre le città si svuotano e tutti partono per le ferie, i topi d'appartamento sono in agguato. La Polizia di Stato ha divulgato pochi e semplici accorgimenti da tenere a mente per evitare di ricevere visite inaspettate. 

Ai tempi del web 2.0 e dei social la prima cosa da evitare, nonostante l'entusiasmo di un viaggio sia difficile da contenere, è postare foto e posizione gps di dove ci si trova, con tanto di data di rientro. Così, se qualche topo d'appartamento sta monitorando la zona per sapere dove colpire verrà anche a conoscenza di quando la casa sarà libera e vuota.

Sempre in tema di social network "non postare foto che riproducano l’interno dell'abitazione e particolari (quadri, oggetti di valore) che la rendano un obiettivo appetibile per i malfattori".

Pochi e semplici accorgimenti inoltre renderanno sicura l'abitazione anche in caso di assenza. La prima cosa di cuipreoccuparsi è non lasciare le chiavi di casa a portata di mano ma custodirle con molta cura ed attenzione: in caso di assenza prolungata si suggerisce di consegnarle a una persona di cui non si dubita e non accordare fiducia a chiunque perchè potrebbero essere duplicate a nostra insaputa.

La chiave inoltre non andrebbe mai lasciata sotto lo zerbino o in altri posti facilmente intuibili e vicini all'ingresso. Evitare inoltre di fare lasciare biglietti di messaggio attaccati alla porta che stanno ad indicare che in casa non c'è nessuno.

Tra i segnali che rivelano che un appartamento è momentaneamente disabitato c'è anche la casella della posta dove, in caso di assenza prolungata, potrebbe depositarsi troppa corrispondenza.

"In caso di assenza prolungata" avverte il vademecum della Polizia di Stato "avvisa solo le persone di fiducia e concorda con uno di loro che faccia dei controlli periodici".

Per mettere in sicurezza tutti i propri oggetti di valore, contanti o gioielli si scondiglia di riporli in armadi, cassetti, vestiti, all'interno di vasi, quadri, letti e tappeti perchè sono i primi posti dove i topi d'appartamento andranno a cercare. 

Per rendere l'abitazione fuori dalla portata dei ladri inoltre bisognerebbe dotarla di un sistema di allarme, di una serratura blindata o ancora se l'appartamento si trova ai piani bassi di inferriate alle finestre. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento