Nuova raffica di furti alle casette dell'acqua in Brianza

Interrotta temporaneamente l'erogazione ai distributori di Desio, Meda, Muggiò e Varedo per consentire la riparazione della strumentazione interna

Interrotto il servizio

Nuova raffica di furti e danneggiamenti ai distributori di acqua potabile Brianzacque. I vandali hanno preso ancora una volta di mira le casette dell’acqua di Desio, Meda, Varedo e le due di Muggiò che già erano state bersagliate dai furti nell’estate scorsa.

“Come già accaduto due mesi fa, i colpi di questi ultimi giorni, oltre alla sottrazione delle monetine frutto dei prelievi d’acqua, hanno comportato il danneggiamento delle apparecchiature impiantistiche interne dei self service” spiegano dall’azienda. Per consentire la riparazione delle strutture elettromeccaniche danneggiate l’azienda si è vista costretta a interrompere nuovamente il servizio.

“Siamo basiti. Le sistematiche razzie a cui vengono sottoposte le nostre casette sono inaccettabili – commenta l’Amministratore Delegato di BrianzAcque, Enrico Boerci - Siamo una società pubblica e per ripararle e farle ripartire, dobbiamo impiegare risorse pubbliche, soldi dei cittadini. Contiamo sull’attività degli inquirenti affinché riescano al più presto a risalire ai responsabili in modo che episodi di questo genere non abbiano più a ripetersi”.

Dopo questi ennesimi danneggiamenti si rende quanto mai più necessaria la conversione del sistema di pagamento dell’acqua: ad oggi è ancora possibile spillare l’acqua utilizzando le monete “ma, per evitare furti e incursioni vandaliche, dagli inizi dell’anno prossimo, le operazioni di riempimento delle bottiglie, saranno eseguibili solo ed esclusivamente con l’impiego di tessere ricaricabili attraverso totem, preferibilmente posizionati all’interno di Municipi e/o di altre strutture comunali” spiega l’azienda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La dea bendata bacia la Brianza: con un Gratta e Vinci porta a casa 20 mila euro

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Marito e moglie, sposati da oltre 60 anni, muoiono di covid lo stesso giorno a Monza

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento