Furto al cimitero di Robbiano, depredate 66 tombe

I malviventi hanno agito di notte portando via statue di grandi dimensioni

Furto nella notte al cimitero di Robbiano

GIUSSANO - Depredate 66 tombe,  portate via molte statue, la maggior parte di grandi dimensioni, in bronzo, rame e ottone.
Il furto è avvenuto nel camposanto della frazione giussanese di Robbiano, la banda ha agito nel cuore della scorsa notte

Come riportato dal quotidiano “Il Giorno” per entrare i malviventi hanno prima tagliato il grosso lucchetto e messo fuori uso il sistema elettrico che regola l’apertura principale. Poi hanno caricato su un furgone la maggior parte delle statue appoggiate sulle tombe.

Le prime a dare l’allarme alle 8 del mattino, sono state alcune anziane, insospettite dal fatto che nonostante fosse passato da qualche minuto l’orario di apertura, le inferiate automatizzate fossero ancora chiuse. Immediato l’intervento dei tecnici e degli operai comunali che una volta arrivati sul posto hanno immediatamente capito che non si trattava di un guasto ma di un furto. 

L’idea dell’assessore ai lavori pubblici Vincenzo Zorloni è quello di  allarmare i cancelli e il perimetro esterno in modo tale da velocizzare la segnalazione di intrusione e riuscire a cogliere i malviventi sul fatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento