Cronaca Lissone / Via Goito

Lissone, razzia nella villetta finisce male: inseguiti dai CC, ladri arrestati

In due, si erano intrufolati nella villetta di un anziano di 78 anni: scoperti per caso dai carabinieri, sono finiti in carcere

LISSONE – Computer, telefonini, ipad, capi di abbigliamento. E, nelle tasche degli abiti, pure banconote per cinquecento euro. Avevano raggranellato un buon bottino i due ladri che ieri notte avevano appena fatto razzia in una villetta in via Goito, a Lissone.

Il padrone di casa – un 78enne di Lissone - era assente: e così i due giovani ladruncoli – 29 e 23 anni, uno residente ad Alessandria, l’altro a Carate Brianza – avevano potuto razziare quello che volevano senza fare troppa fatica. Dopo aver messo a segno il colpo, i due ladri stavano scavalcando la recinzione. Pochi istanti ancora, e sarebbero riusciti a dileguarsi nel buio.

Invece, proprio in quel momento sono passati di lì i carabinieri della compagnia di Desio. Inseguimento a piedi, breve colluttazione. Alla fine, ai due giovani ladri non è rimasta altra soluzione: arrendersi, e accettare di ricevere le manette ai polsi. Ora i due ladri si trovano nel carcere di Monza con l’accusa di furto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lissone, razzia nella villetta finisce male: inseguiti dai CC, ladri arrestati

MonzaToday è in caricamento